Falsi invalidi, 20 arresti a Napoli. Anche finto cieco e finto paraplegico

 

I Carabinieri di Napoli stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei riguardi di una ventina di persone ritenute responsabili di truffa ai danni di ente pubblico, contraffazione di certificazioni e falsità commessa da privati.

Agli arrestati, la Procura di Napoli contesta la falsificazione di verbali di accertamento di invalidità dell’Asl e di aver presentato dichiarazioni non veritiere agli uffici dell’Inps, che, indotti in errore, hanno erogato pensioni di invalidità per 2,5 milioni di euro a «falsi invalidi». Tra le persone indagate vi sono anche un finto sordo-cieco e un finto paraplegico sorpresi dai Carabinieri mentre svolgevano attività incompatibili con le presunte patologie.

Nel corso dell’operazione, scattata all’alba, i Carabinieri stanno eseguendo sequestri di beni per 2,5 milioni di euro nei confronti degli indagati.

Leggete l’articolo sul Mattino.it –> 

Associazione Invalidi falsi ciechi Napoli. 20 arresti a Napoli

Associazione Invalidi falsi ciechi Napoli

Tra loro scoperti anche un finto sordo-cieco e un finto paraplegico: entrambi sono stati sorpresi dagli investigatori a svolgere attività incompatibili con le patologie falsamente denunciate che hanno tratto in errore i funzionari dell’Istituto di previdenza sociale.

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della procura partenopea, contestualmente agli arresti i carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro di beni per equivalente, pari alle somme indebitamente percepite.

WhatsApp chat