Multa Ue lavoratrici disabili licenziate per assenze da riposo

 

Roma, Multa Ue lavoratrici disabili licenziate per assenze da riposo.

L’italia non è un paese per disabili?.

L’italia, a detta di quanto confermato dalla sentenza UE e quanto vediamo tutti i giorni rimane, rispetto ai disabili, un paese arretrato. Lontano dai livelli e dagli standard dei paesi occidentali dell’unione e membri (come noi) da più tempo.

L’Italia è un paese che non mette in atto tutte le misure necessarie a garantire un inserimento adeguato dei disabili nel mondo del lavoro; la sentenza che suona come una condanna per l’Italia arriva direttamente dalla Corte di giustizia dell’Unione Europea e rischia di sfociare in una nuova procedura di infrazione e in una multa pesante. Riportiamo i collegamenti a tutti gli articoli sull’argomento.

La Corte di Giustizia boccia l’Italia in tema di integrazione professionale dei disabili: norme inefficaci e discriminatorie. Solo il 16% degli appartenenti alle categorie protette hanno un lavoro. Scritto da Redazione il 5 luglio 2013 in Società · disabile 16 ..  Articolo preso da ‘Diritto di Critica’. … leggi….

Qui di seguito riportiamo il video integrale dell’intervista dal quotidiano ‘La repubblica’:

Multa Ue lavoratrici disabili licenziate per assenze da riposo.

Di cui riportiamo il testo integrale dell’articolo: Vedi collegamento

Multa Ue, Cgil: ”Lavoratrici disabili licenziate per assenze da riposo”

Nina Daita, dell’ufficio handicap Cgil, spiega come “nel nostro paese la legge aiuta i datori di lavoro per l’adattamento del posto di lavoro, scrivanie, poltrone e barriere architettoniche”, ma non aiuta i lavoratori ad ottenere “un’organizzazione dell’orario e delle assenze adatti alle loro disabilità”. Dopo la condanna europea arriveranno le multe (intervista di Vittoria Iacovella)

 

WhatsApp chat